Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

GLI ELEMENTI ESSENZIALI PER L'E-COMMERCE NEL NETWORK MARKETING

Una piattaforma e-commerce per il Network Marketing deve avere determinate caratteristiche e funzioni, che permettono di gestire i processi pre-durante e post vendita.
Spesso si da per scontato l'aspetto informativo del Network stesso che invece non deve assolutamente passare in secondo piano, ecco perchè in moltissimi casi, le aziende stesse strutturano la loro HomePage in modo che il visitatore “freddo” possa approcciare con l'opportunità offerta (piano compensi, carriere, modalità di distribuzione, garanzie di reso), conoscere in modo approfondito il prodotto (caratteritiche, utilizzo, benefici, ecc), in modo che successivamente possa avvenire la decisione di acquistare ed entrare a fare parte di questo business.
Se in un e-commerce tradizionale, la prima cosa che dobbiamo valutare è la semplicità dei processi di acquisto dei prodotti, in una piattaforma per il network marketing, la priorità passa al processo di registrazione, e di segnalazione e condivisione che deve necessariamente essere ad opera di uno sponsor, dotato di un referral link che possa essere facilmente condiviso tramite mail, social, o applicazioni mobile come Whatsapp o SMS, inoltre va ottimizzata anche la chiarezza espositiva del piano compensi, delle opportunità, fino ad arrivare al processo di vendita ed esposizione dei prezzi, che in molti casi deve essere “dinamica”, ovvero variare a seconda della qualifica del Distributore che sta acquistando, magari esponendo il suo Payout o la sua commissione Diretta in caso di acquisto.


Altro punto essenziale da tenere in considerazione quando si realizza una piattaforma e-commerce (soprattutto per il Network Marketing) è la comunicazione via mail e l'iscrizione degli utenti a liste e follow-up differenziate a seconda della pagina o dell'azione che l'utente stesso sta cercando di compiere: in questo modo si potranno avviare dei veri e propri processi di conversione a vari livelli completi di una parte formativo/informativa che portano risultati veramente importanti nel medio/lungo periodo.
Ricordiamoci sempre che una mail non desiderata è SPAM ed è una pratica che infastidisce ed allontana, ma una mail o una serie follow-up richiesti e ricchi di contenuti interessanti all'attività che l'utente sta svolgendo o si sta apprestando ad iniziare permettono di aumentare la percezione di credibilità ed autorevolezza dell'Azienda stessa, per cui è importantissimo basare la propria strategia di vendita anche sulla base di contenuti formativi “a cadenza temporizzata” che aggiungeranno valore all'attività stessa.

L'ESPERIENZA UTENTE, LA PARTE FONDAMENTALE DELLA VENDITA ONLINE

L’esperienza utente è un mix di grafica e contenuti che vengono proposti all’utente per fare in modo che il prospect venga convertito in “cliente” o “persona interessata al prodotto/offerta”. Nel Network Marketing tradizionale, si delegava tutto il processo di fidelizzazione ai Distributori, che dovevano essere formati ed esperti, dato che convertire un contatto in cliente non è cosa semplice soprattutto se iniziano ad emergere obiezioni o domande a cui il Distributore stesso fatica a dare una risposta adeguata.


In moltissimi libri ed articoli su come strutturare la comunicazione per la vendita campeggia la frase “Content is King” ovvero “I contenuti sono molto importanti”, ma cosa c'entra questo con un e-commerce per il Network Marketing?
Partiamo dal presuppoesto che in motissimi casi un sito e-commerce ha un grosso gap cominicativo: poiché non possiamo parlare con una persona fisica, chiedere impressioni, consigli o farci raccomandare un prodotto, è necessario formare i propri distributori all'utilizzo consapevole e strategico dei social media, le recensioni dei clienti e la possibilità di rispondere SEMPRE ai commenti sui post che parlano dell'Attività o dei prodotti, interagendo in modo SMART con le persone e stabilendo una strategia precisa a seconda della situazione: se si parlerà dell'opportunità piuttosto che di un nuovo prodotto o ahimè, far fronte a lamentele e commenti negativi.



IL SEGRETO PER CONVERTIRE
Il segreto per riuscire a convertire in modo elevato un potenziale cliente è sottoporgli un mix di dati chiari ed informazioni utili in modo che possa prendere la decisione in modo rapido e sicuro, ovvero con meno dubbi/obiezioni possibili.
Una piattaforma e-commerce che non specifica le caratteristiche ed i vantaggi del prodotto è destinata a non ricevere l'attenzione necessaria da parte del potenziale cliente.
Inoltre sono utilissimi i commenti e le recensioni da parte di clienti soddisfatti o addirittura la possibilità di postare delle domande in modo da creare un rapporto diretto tra fruitori della piattaforma ed Azienda.
E’ importante avere la proprietà intellettuale sui contenuti e non copiarli da altri fonti: innazitutto per un mero fattore di credibilità ed autorevolezza (un contenuto strutturato in modo originale e scritto in modo adeguato, ricco di informazioni pertinenti ed utili avrà un effetto positivo su chi sta effettuando la scelta di acquistare attraverso il sito Aziendale).
Per ottimizzare i contenuti questi sono i punti da tenere in considerazione:

  • Strumenti per arricchire la descrizione di un prodotto (Voti, recensioni, dati statistici)

  • Immagini e Video

  • Recensioni dei clienti soddisfatti (assolutamente da scartare le recensioni “falsate” o create "ad hoc")

  • Comparazione di prezzi, strategie di upselling e Cross selling, prodotti correlati o un numero elevato di varienti per “traghettare” il potenziale cliente verso possibili alternative al prodotto in questione.

  • Suggerimenti per gli acquisti: se all'interno della piattaforma si inserisce un blog con eventuali articoli e guide sull'utilizzo dei prodotti, sicuramente si fornirà al potenziale cliente uno strumento potentissimo per conoscere nuovi prodotti o addirittura aumentare la qualità dell'ordine.



L'ASPETTO LEGALE DEL COMMERCIO ELETTRONICO NEL NETWORK MARKETING

Un aspetto importantissimo che caratterizza il Network Marketing in Italia è che non esiste una vera e propria regolamentazione: esiste solo la legge 173/2005 che si riferisce alla vendita diretta.
Per essere legali in Italia, le Aziende di Network Marketing devono adeguare il piano marketing alla legge 173/2005, con un gran dispendio di risorse, tecnologiche, economiche e di consulenza giuridica.


Spesso avviene il fenomeno negativo dovuto al fatto che poche Aziende in fase di startup sono disposte a sostenere un simile investimento senza prima essere certe dell'andamento del mercato, lasciando quindi tutto invariato, come se fossero dei normali siti di vendita online, rischiando di far lavorare la rete in condizioni di illegalità.
Se andiamo ad analizzare l’articolo 4, comma 8, leggiamo “L'incaricato alla vendita diretta a domicilio non ha, salvo espressa autorizzazione scritta, la facoltà di riscuotere il corrispettivo degli ordinativi di acquisto che abbiano avuto regolare esecuzione presso i privati consumatori nè di concedere sconti o dilazioni di pagamento.”
In pratica, qui in Italia, il networker non può vendere direttamente i prodotti, ma può solamente raccogliere ordinativi del cliente e trasmetterli all’azienda, che riceverà il pagamento, si occuperà della spedizione e riconoscerà una commissione all’incaricato.
E questa differenza, nel caso specifico delle piattaforme e-commerce per Aziende di Network marketing permette di effettuare delle vendite “su segnalazione” con incasso da parte dell'Azienda madre, che a sua volta registrerà nel backoffice, la commissione al Distributore che ha effettuato la “segnalazione”.
Inoltre se la piattaforma esegue la registrazione automatica ed il conseguente invio del codice al Distributore, dovrà obbligatoriamente essere dotata di un software di invio mail che gestirà la creazione di lettere d'incarico, fatture e creazione di lettere di vettura (qualora ci si serva di un corriere), senza tralasciare tutti gli aspetti necessari al tesseramento del nuovo iscritto da parte dell'Azienda.
Concludendo, essendo una piattaforma “complessa” dovrà essere dotata di tutti i sistemi obbligatori per la gestione in ambiente sicuro dei dati personali degli iscritti, ottemperare la legislazione relativa ai cookies (necessari per memorizzare dati importantissimi per la navigazione e l'acquisto) senza contare tutti i testi sulla privacy e sui termini contrattuali.

CONCLUSIONE

Oggi il lavoro non si cerca più, lo si crea.
Anche se operiamo nell'ambito del Network Marketing, i nostri sforzi devono andare verso un'innovazione costante, volta a generare nuove prospettive e nuove opportunità di crescita, nuove intuizioni e nuovi scenari che faranno crescere l'Azienda, creando lavoro e benessere.
Per avviare un'attività di Network Marketing tramite l'e-commerce oggi non è obbligatorio disporre di grandi investimenti, disporre di grandi capitali, rischiare di perdere tutto quello che si possiede o essere dei geni della tecnologia: fortunatamente esistono delle aziende specializzate proprio nella creazione di sistemi di vendita e distribuzione tramite il web.


Certamente abbiamo visto che bisogna seguire attentamente delle procedure specifiche, sia strategiche che legali, misurando con grande attenzione e scrupolo i risultati ed i dati ricavati in tempo reale dall'andamento del nostro business, ma soprattutto osservando tramite i canali social l'opinione ed il giudizio dei clienti.
Il successo di un'attività online di Network Marketing dipende dalla comunicazione scelta e soprattutto dalla costruzione di dati, report e statistiche affidabili, che permettono di trovare costantemente nuove opportunità per migliorare e crescere, differenziandosi dalla concorrenza, che diventa sempre più pressante, aggressiva e numerosa.
E' obbligatorio trovare i propri punti di unicità, basati sul prodotto, sulle condizioni di acquisto ma soprattutto sulla chiarezza espositiva dell'opportunità e del Piano Compensi, che permette di creare la rete distributiva, vero motore dell'Azienda.
Concludo dicendo senza dubbio che secondo la mia esperienza di oltre 20 anni nel settore, gettarsi in un nuovo contesto, con un nuovo prootto, con troppe convinzioni e poca apertura mentale nei confronti dei consulenti, degli standard, delle strategie o degli strumenti utili alla crescita stessa del progetto non può far altro che portare ad un fallimento.

Dott.Tamburelli Andrea (Titolare di Like-MLM.com)

Fonte: http://nm-magazine.it